FOCUS SU TEV EVIDENZE SCIENTIFICHE E NUOVE PROSPETTIVE

Il Tromboembolismo Venoso (TEV) è la terza malattia cardiovascolare più comune dopo l’infarto miocardico e l’ictus (Goldhaber, 2012). Quest’ultimo, nelle sue forme più specifiche della Trombosi Venosa Profonda (TVP) e dell’Embolia Polmonare (EP), riporta un’incidenza nei paesi occidentali intorno a 1 su 1000 anni-persona (Heit, Spencer and White, 2016). Il trattamento con eparina costituisce la terapia di riferimento per il TEV. Difatti la profilassi antitrombotica, con eparina a basso peso molecolare, eparina non frazionata o fondaparinux, si è dimostrata e efficace nel ridurre gli eventi tromboembolici venosi anche sintomatici nelle situazioni a più elevato rischio.

Nonostante tale terapia sia ad oggi considerata efficace per questa patologia, il Tromboembolismo Venoso risulta come recidivante in circa il 7% dei casi a sei mesi dall’evento. Inoltre il decesso si presenta in circa il 6% dei soggetti con TVP e nel 12% dei soggetti con EP (Heit et al., 2000; White, 2003).

Data inizio: 10/06/2020
Data fine:  31/12/2020
ECM assegnati: Tutte le Professioni sanitarie
Crediti assegnati: 5,9
Corso gratuito

https://tev-covid19.it/

Close